ASSESSORATO REGIONALE DELL’ISTRUZIONE e DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

DIPARTIMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE
Direttiva n. 53847 del 20/07/2015 a valere su risorse ex L.236/93

iripa sicilia s.o. ragusa - fp base 2012

bando reclutamento allievi

ID
corso
Titolo corsoObiettivo del corsoDurata del corsoNr destinatari ammessi
3990GESTIONE e SVILUPPO delle MICROIMPRESE a CONDUZIONE FEMMINILEAggiornamento delle conoscenze e sviluppo delle capacità professionali delle donne aspiranti imprenditrici.22015
4001GESTIONE DELLE FATTORIE DIDATTICHEAggiornamento delle conoscenze per la diversificazione dell’attività aziendale attraverso l’implementazione della funzione educativa nell’impresa agricola.20015
4141STRATEGIE di COMUNICAZIONEAggiornamento delle conoscenze e competenze in materia di comunicazione per migliorare l’efficienza del proprio ruolo in un contesto lavorativo.22415
4155TRASFORMAZIONE AGROALIMENTAREAggiornamento delle conoscenze rivolto a figure professionali che operano o intendono operare nel settore agroalimentare.20015

Gestione e sviluppo delle microimprese a conduzione femminile

Le partecipanti acquisiscono competenze e capacità che permettono di saper valutare le modalità gestionali dell’impresa e saper sfruttare, in maniera razionale, le possibilità di accesso al credito e ai finanziamenti al fine di favorire la competitività e lo sviluppo dell’impresa agroalimentare.

Precisamente il progetto formativo si propone di aggiornare le conoscenze e sviluppare le capacità professionali delle donne aspiranti imprenditrici, principalmente per quanto riguarda l’arricchimento delle funzioni tecnico-commerciali amministrativo e finanziario. L’intervento sarà complessivamente indirizzato a rafforzare le capacità istituzionali e finanziarie delle donne che promuovono attività di produzione e piccolo commercio al fine di avviare microimprese e migliorare la commercializzazione dei prodotti.

Gestione delle fattorie didattiche

Il percorso formativo mira ad aggiornare le conoscenze a: valorizzare le strutture aziendali attraverso nuovi modelli organizzativi, valorizzare la funzione educativa dell’impresa agricola che si aggiunge alla funzione produttiva. In particolare fornirà ai partecipanti competenze operative che permettono di partecipare attivamente: alla predisposizione e aggiornamento costante del piano di sviluppo aziendale; alla realizzazione del piano di coltivazione; all’espletamento dei compiti di natura amministrativa e fiscale, alla divulgazione di saperi, tradizioni e cultura rurale.

Strategie di comunicazione

Il percorso si prefigge di contribuire a creare figure professionali con conoscenze e competenze in materia di comunicazione in modo da poter rispondere alle nuove esigenze del mercato. In particolare la finalità è quella di fornire ai partecipanti i necessari strumenti operativi per la gestique ficace del processo di comunicazione inter ed extra aziendale.

Trasformazione Agroalimentare

Il percorso si prefigge l’obiettivo di aggiornare i partecipanti sulle esigenze del settore agroalimentare in un contesto di globalizzazione dei mercati.

I partecipanti acquisiranno capacità e conoscenze nell’ambito della valorizzazione dei “Sistemi Qualità”, della gestione delle diverse fasi del processo produttivo agroalimentare, delle moderne tecniche di stoccaggio, della trasformazione e conservazione dei prodotti agricoli, delle norme di sicurezza, igiene negli ambienti lavorativi, della normativa di igiene alimentare.

I corsi sono rivolti a soggetti in età lavorativa di età superiore ai 18 anni che risultano coerenti con quanto indicato all’art. 9 della legge 236/93 interessati al recupero della mancata o parziale formazione iniziale o che comunque hanno interesse a rafforzare e sviluppare le loro competenze a fronte dei processi di trasformazione ed innovazione del lavoro.

Possono partecipare anche lavoratori occupati (autonomi e dipendenti), impiegati in realtà di produzione e servizio localizzate in Sicilia, esclusivamente nel caso in cui la frequenza alle attività formative avvenga al di fuori dell’orario di lavoro.

Nel caso di frequenza all’attività formativa, da parte di soggetti appartenenti al settore pubblico, si rinvia alla disciplina di settore, relativa alla categoria di appartenenza.

Per l’ammissibilità delle predette categorie di destinatari, dovrà comunque essere valutata la compatibilità con le tipologie di destinatari identificati dall’art. 9 della L. 236/93, nel rispetto di quanto previsto dalla Direttiva 53847 del 20/07/2015 e in particolare:

Operatori della formazione professionale, quale che sia il loro inquadramento professionale, dipendenti degli enti di cui all’art. 1, comma secondo, della Legge 14 febbraio 1987, n° 40;

Lavoratori occupati in aziende beneficiarie dell’intervento straordinario di integrazione salariale;

Dipendenti di aziende che contribuiscano in misura non inferiore al 20% del costo delle attività,

Lavoratori iscritti nelle liste di mobilità;

Soggetti privi di occupazione e iscritti alle liste di collocamento che abbiano partecipato ad attività socialmente utili.

Per favorire l’elevazione del livello di partecipazione femminile (pari opportunità di genere) ai corsi, è prevista una riserva per le donne, pari al 50% degli allievi che frequenteranno i corsi.

I suddetti requisiti possono essere comprovati con dichiarazioni, contestuali sottoscritte dall’interessato e prodotte in sostituzione delle normali certificazioni,  secondo le modalità previste dal D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445.                                                                                                                                               /

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando

La domanda di ammissione al corso, redatta in carta semplice secondo lo schema previsto (anche scaricabile dal sito www.iripasicilia.com), a pena di esclusione, dovrà contenere tutte le indicazioni richieste. Il candidato dovrà apporre in calce alla domanda la propria firma e allegare la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  • fotocopia del codice fiscale/tessera sanitaria;
  • copia conforme, a norma di legge, del titolo di studio;
  • certificato di disponibilità al lavoro.
  • Eventuali ulteriori titoli di studio validi ai fini dei requisiti di accesso
  • Nel caso di pubblici dipendenti, autodichiarazione su modello che verrà fornito dall ‘Ente all’atto dell’iscrizione.

Sono ritenute nulle le domande prive di sottoscrizione o mancanti anche di uno solo dei documenti richiesti o le domande incomplete nel contenuto.

La domanda deve pervenire entro il termine improrogabile del giorno 29 dicembre 2017 Ore 12.30

Una commissione, formata da personale dell’Ente, esaminerà le domande di iscrizione e valuterà eventuali titoli preferenziali. Se il numero di domande degli aspiranti allievi, in possesso dei requisiti previsti dall’avviso pubblico, non supereranno quindici unità, verrà sfilata una graduatoria per dati strutturali (anzianità di disoccupazione/inoccupazione, genere, anzianità anagrafica) e si provvederà alla diffusione mediante affissione sulla bacheca dell’Ente.

Nel caso in cui il numero delle domande regolarmente pervenute dovesse superare il numero dei posti disponibili si procederà alla selezione degli allievi attraverso la valutazione dei dati strutturali e dell’apposito test preselettivo. Le modalità di svolgimento della selezione consistono:

  1. nella somministrazione di test psicoattitudinali e di cultura generale, per accertare le capacità logicoverbali e organizzative dei partecipanti e verificare il possesso da parte dei candidati delle conoscenze di base necessarie per l’accesso al percorso formativo;
  2. nel colloquio motivazionale finalizzato ad individuare nelle attitudini, aspirazioni e motivazioni dei candidati, quei requisiti soggettivi che rivestono estrema importanza per il successo del progetto formativo, potendo anche colmare, in taluni casi, la carenza di conoscenze di base.

I risultati della selezione e la graduatoria degli ammessi al percorso formativo (tenuto conto sia dei dati strutturali che dei test stessi) saranno pubblicati entro tre giorni dall’avvenuta selezione mediante affissione alla bacheca dell’Iripa Sicilia e pubblicazione sul sito internet dell’Ente.

Si precisa che la pubblicazione della graduatoria costituisce l ‘unico mezzo di comunicazione dei risultati. Nel rispetto della graduatoria, possono essere ammessi n° 2 partecipanti, in qualità di uditori.

L ‘IRIPA-Sicilia intende garantire il rispetto delle pari opportunità di genere, attraverso una riserva in termini di numero di partecipanti al corso pari al 50% per le donne .

La frequenza è obbligatoria. Il numero massimo di assenze permesse è pari al 30% delle ore totali di ciascun corso.

La partecipazione alle attività è gratuita. Non è prevista alcuna indennità di frequenza ai partecipanti.

Il corso “Gestione e sviluppo delle microimprese a conduzione femminile” si svolgerà presso la sede dell ‘IRIPA-SICILIA in Ragusa (RG);

Il corso “Gestione delle fattorie didattiche” si svolgerà presso la sede dell’IRIPA-SICILIA in Ragusa (RG);

Il corso ” Strategie di comunicazione” si svolgerà presso la sede dell ‘IRIPA-SICILIA in Modica (RG);

Il corso “Trasformazione agroalimentare” si svolgerà presso la sede dell’IRIPA-SICILIA in Ragusa (RG).

Certificato di competenze ed attestato di frequenza.

Il corso è sottoposto alla vigilanza e al controllo della Regione Siciliana – DIPARTIMENTO REGIONALE DELL’ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE — Ufficio Monitoraggio e Controllo.


I.R.I.P.A. SICILIA – Via Degli Orti 20 – 93100 Caltanissetta
Tel .0934.20188 / Fax. 0934.542306

Per ulteriori informazioni compila il seguente form con i tuoi dati e ti ricontatteremo.

Condividi:
0